Chi siamo e in cosa crediamo

Il Rotary Club di Vasto è stato fondato nel 1973 e fa parte del Distretto 2090 del Rotary International che comprende Abruzzo, Marche, Molise e Umbria.

Il nostro Club si riunisce presso il Palace Hotel in Vasto Marina ogni venerdì alle ore 19:00

Riunioni non conviviali il 1° e 3° venerdì di ogni mese.
Riunioni Conviviali il 2° e 4° venerdì di ogni mese.
Lo Scopo del Rotary è incoraggiare e promuovere l’ideale di servizio come base delle iniziative benefiche e, in particolare:
I: sviluppo di rapporti interpersonali da intendere come opportunità di servizio;
II: elevati principi morali nello svolgimento delle attività professionali e nei rapporti di lavoro; il riconoscimento dell’importanza e del valore di tutte le attività utili; il significato dell’occupazione di ogni Rotariano come opportunità di essere al servizio della società;
III: applicazione dell’ideale rotariano in ambito personale, professionale e sociale;
IV: comprensione, buona volontà e pace tra i popoli mediante una rete internazionale di professionisti e imprenditori di entrambi i sessi, accomunati dall’ideale del servire.
Noi provvediamo a concentrare i nostri sforzi a favore delle opere umanitarie e sociali a livello locale e all'estero attraverso le cinque Vie d'azione, che sono alla base delle attività di club.
L'Azione interna è focalizzata sul rafforzamento dei club. Il club di successo è fondato su solidi rapporti e un piano attivo di sviluppo dell'effettivo.
L'Azione professionale richiede ad ogni Rotariano di operare con integrità e a mettere a disposizione la sua competenza per rispondere ai problemi e bisogni della società.
Per maggiori informazioni consultare Introduzione all'Azione professionale e il Codice deontologico del Rotary.
L'Azione di pubblico interesse incoraggia ogni Rotariano a trovare modi per migliorare la qualità della vita delle persone in seno alla comunità in cui vive e ad agire a beneficio del pubblico interesse. Per maggiori informazioni consultare Comunità all'opera: Come realizzare progetti efficaci.
L'Azione internazionale ingloba le azioni intraprese per allargare la portata delle attività umanitarie del Rotary e per promuovere la comprensione e la pace tra i popoli.
Quest'azione viene messa in pratica attraverso la sponsorizzazione o volontariato a favore dei progetti internazionali, cercando la collaborazione di partner all'estero e altro ancora.
L'Azione giovanile riconosce l'importanza di dare voce e potere ai giovani e giovani professionisti attraverso programmi di sviluppo delle doti di leadership come Rotaract, Interact, RYLA (Rotary Youth Leadership Awards) e Scambio giovani del Rotary.

Scopo del Rotary e’ di incoraggiare e sviluppare l’ideale del servire, inteso come motore e propulsore di ogni attivita’. In particolare esso si propone di:

  1. Promuovere e sviluppare relazioni amichevoli tra i propri soci, per renderli meglio atti a servire l’interesse generale.
  2. Informare ai principi della più alta rettitudine la pratica degli affari e delle professioni, riconoscere la dignità di ogni occupazione utile e far si che essa venga esercitata nella maniera più degna quale mezzo per servire la societa’.
  3.  Orientare l’attività privata, professionale e pubblica dei singoli al concetto del servizio.
  4.  Propagare la comprensione, la buona volontà e la pace fra nazione e nazione mediante il diffondersi nel mondo di relazioni amichevoli fra gli esponenti delle varie attività economiche e professionali, uniti nel comune proposito e nella volontà del servire.

“L’amicizia è stata la roccia sulla quale è stato costruito il Rotary, la tolleranza è ciò che lo tiene unito”.

Paul P. Harris.

PAUL P. HARRIS Fondatore del Rotary

Il Rotary nacque la sera del 23 febbraio 1905, quando Paul Harris, allora giovane avvocato di Chicago, si incontrò con tre amici per discutere un’idea che da tempo lo assillava: dar vita a un club di persone di differenti professioni, organizzando incontri regolari all’insegna dell’amicizia, per trascorrere un po’ di tempo in compagnia e allargare le conoscenze professionali…

Ci sono nel mondo quasi 1.250.000 rotariani che danno vita a oltre 30.000 Club divisi in 530 Distretti presenti in 163 Paesi. Il suo prestigio, la sua tradizione e il carisma degli uomini che lo compongono e lo guidano ne fanno l’unica associazione non governativa che ha un suo rappresentante al Consiglio delle Nazioni Unite.

E tutto nacque in una riunione di quattro amici proprio un secolo fa!

Storia del Club di Vasto

La storia è testimone dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita, nunzia dell’antichità.
M.T. Cicerone

2015-2016 Antonella Marrollo

20014-2015 Angelo Muraglia

2013-2014 Pierpaolo Andreoni

2012-2013 Beniamino Di Domenica

2011- 2012 Governatore Distrettuale FRANCESCO OTTAVIANO

2011-2012 Pasquale Colamartino

2010-2011 Luigi Guidone

2009-2010 Gianfranco Bonacci

2008-2009 Livio Antenucci

2007-2008 Sandro Valentini

2006-2007 Antonio Finarelli

2005-2006 Rino Piccirilli

2004-2005 Concezio Luciani

2003-2004 Luigi A. Medea

2002-2003 Francesco Ottaviano

2001- 2002 Governatore Distrettuale RICCARDO C. MARROLLO

2001-2002 Michele Antonarelli

2000-2001 Nicola Pio Squadrone

1999-2000 Riccardo C. Marrollo

1998-1999 Mario Fiorindo

1997-1998 Alberto Piccolotti

1996-1997 Camillo Litterio

1995-1996 Giancarlo Paris

1994-1995 Pasquale De Cristofaro

1992-1993 Giovanni Finarelli

1993-1994 Sergio Massa

1991-1992 Concezio Luciani

1990-1991 Luigi Basile

1989-1990 Vincenzo Chierchia

1988-1989 Filippo Andreoni

1987-1988 Filippo Andreoni

1986-1987 Costantino Antenucci

1985-1986 Gianfranco Smargiassi

1984-1985 Riccardo C. Marrollo

1983-1984 Antonio Piccirilli

1982-1983 Antonino Di Pietro

1980-1981 Giuseppe Bottari

1981-1982 Giuseppe Massacesi

1979-1980 Emilio Basilico

1975-1976 Ivano Lencioni

1976-1977 Michele Cianci

1977-1978 Gianfranco Smargiassi

1978-1979 Mario Palazzuolo

1973-1974 Nino Morrone

1974-1975 Nino Morrone